INCONTRO CON GIOVANNI PIPERNO PER 16MM ALLA RIVOLUZIONE

INCONTRO CON GIOVANNI PIPERNO PER 16MM ALLA RIVOLUZIONE
Torino Film Festival
2024-03-18T20:00:00-00:00

Lunedì 18 Marzo al Nuovo Cinema Aquila al termine della proiezione delle 20.00

INCONTRO CON GIOVANNI PIPERNO PER

16MM ALLA RIVOLUZIONE

Continua a Roma il viaggio di ‘16 mm alla rivoluzione’, docufilm diretto da Giovanni Piperno giunto nelle sale italiane il 26 febbraio con Wanted Cinema. Lunedì 18 Marzo al termine della proiezione delle 20.00 risponderà alle domande del pubblico presente l’autore, in tandem con Alessandro Zanon (fonico che appare nel film, facente parte di un gruppo di cinema militante dell’epoca prima di diventare uno dei più importanti professionisti del cinema italiano). Il film verrà programmato nella sala cara al Pigneto anche Domenica 17 Marzo, sempre alle 20.00.

Il docufilm è una produzione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico con il contributo di Struttura di missione anniversari nazionali ed eventi sportivi nazionali e internazionali presso la Presidenza del Consiglio dei ministri e con la collaborazione di Rai Teche. Un’indagine sull’eredità del PCI e un atto d’amore per il cinema militante, 16 mm alla rivoluzione arriva sul grande schermo dopo il plauso ottenuto da pubblico e critica all’ultimo Torino Film Festival. Cos’ha significato essere comunisti e cosa può ancora significare? Cosa rimane oggi, a più di trent’anni dalla svolta della Bolognina, dell’esperienza di milioni di iscritti al PCI che hanno provato a trasformare sé stessi e il mondo? È da questi interrogativi che nasce 16 mm alla rivoluzione, per riportare alla luce pagine preziose del cinema militante italiano, prodotto dall’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, strumento per rivelare l’oggi attraverso un viaggio nel tempo sapientemente guidato dal regista Giovanni Piperno. Protagoniste indiscusse della pellicola Luciana Castellina, storica dirigente comunista e fondatrice del Manifesto, e un fiume di immagini prodotte tra gli anni ‘50 e gli ‘80 da grandi registi italiani. “Un cinema di tanti per tanti” come dichiara nel film Cesare Zavattini, 16 mm alla rivoluzione racconta una politica di impegno, solidarietà, confronto tramite il cinema di quella generazione: un cinema libero, sperimentale, empatico e profondamente militante. 16 mm alla rivoluzione nasce da un’idea di Giovanni Piperno e Luca Ricciardi – che ha curato anche la produzione – scritto insieme a Alessandro Aniballi e montato da Paolo Petrucci, con le musiche di Valerio Vigliar, è prodotto dall’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico con il contributo della Struttura di missione anniversari nazionali ed eventi sportivi nazionali e internazionali presso la Presidenza del Consiglio dei ministri e con la collaborazione di Rai Teche.

Il prezzo del biglietto è di 7 euro.

L’evento è promosso da Roma Culture. Informazioni e programmazione – www.cinemaaquila.it

  • ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Iscriviti alla nostra Newsletter

Film di oggi: 26/05/24

In programmazione

Prossimamente

Presto in sala