PIGNETO FILM FESTIVAL

PIGNETO FILM FESTIVAL 2023-06-18T:00-00:00

Torna Domenica 18 e nei giorni dal 20 al 23 Giugno al Nuovo Cinema Aquila

PIGNETO FILM FESTIVAL

Pigneto Film Festival: il quartiere pop della capitale tra cinema, giovani talenti e sostenibilità. Madrina dell’evento Barbara Ronchi, miglior attrice protagonista David di Donatello 2023.

Torna il Pigneto Film Festival, la manifestazione cinematografica organizzata e prodotta da Preneste Pop e Waldo Event Network che accoglierà tutti gli appassionati di cinema al Pigneto, per assistere a film e anteprime ed incontrare attori ed autori durante una serie di eventi, tutti ad ingresso gratuito. Per questa sesta edizione sarà presente una madrina d’eccezione, Barbara Ronchi, vincitrice del David di Donatello 2023 come miglior attrice protagonista e nei giorni scorsi al Festival di Cannes per il film Rapito di Marco Bellocchio. Il progetto, promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, è vincitore dell’Avviso Pubblico biennale “Estate Romana 2023-2024” curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE. “Il Pigneto Film Festival è una delle poche rassegne cinematografiche in Italia del tutto gratuite con lo scopo di proporre dei contenuti audiovisivi inediti: i filmmakers partecipanti, infatti, produrranno per l’occasione cinque cortometraggi dedicati e ispirati al quartiere e alla sua evoluzione negli anni”, sottolinea Andrea Lanfredi, Direttore Artistico del Pigneto Film Festival. La manifestazione, dedicata sia alla cinematografia italiana che internazionale, vedrà protagonisti cinque giovani film-makers, già vincitori di premi e riconoscimenti nelle passate edizioni: dal Venezuela, Lucrecia Cisneros Rincón, dalla Russia, Julia Shuvchinskaya, dall’Ucraina, Sergiy Pudich, dalla Gran Bretagna, Josh Brown e dalla Germania, Ariane Doehring. Anche quest’anno i cinque registi e registe saranno impegnati per sei giorni all’interno del Pigneto, protagonista del cortometraggio che dovranno realizzare, seguendo un tema stabilito il giorno prima delle riprese. Le opere saranno poi esaminate da una giuria tecnica che assegnerà il premio al miglior cortometraggio e sarà composta dall’attrice e produttrice Federica Luna Vincenti, dall’influencer Daniela Collu, dall’attore Antonio De Matteo, dal regista Fabio Mollo, dalla casting director Chiara Natalucci, all’attrice e content creator Ludovica di Donato, dal regista e cofondatore di Halibutfilm Matteo Quarta e dallo sceneggiatore Federico Fava. La madrina: “Io penso che in un momento storico così critico per le sale cinematografiche italiane che ancora faticano a riprendersi dopo due anni di pandemia, in cui sono cambiate tante delle abitudini che avevamo, i festival di quartiere come il Pigneto Film Festival abbiano il merito di avvicinare le persone alla cultura in modo gioioso e semplice, di essere un punto di incontro dove poter discutere e ascoltare, cambiare punti di vista, conoscere persone nuove e riscoprire la bellezza di vedere un film tutti insieme come una vera comunità, in una moderna agorà. È un atto di vera resistenza e una lettera d’amore per la città di Roma”, le parole di Barbara Ronchi, madrina dell’evento. “Le opere sono tutte caratterizzate da un sentimento di protesta e denuncia verso la società contemporanea, che trascura sempre più i diritti civili e non consente una reale emancipazione da un mondo consumista, ossessionato da una visibilità sfrenata e sempre più incurante nei confronti dei valori cardine, come ad esempio la sostenibilità ambientale” dichiara Simone  Vesco, ideatore del Pigneto Film Festival.

La settimana del Pigneto Film Festival sarà caratterizzata da un  ricco cartellone di eventi che prevede proiezioni di cortometraggi, incontri d’autore con attori e registi, ma anche scrittori. Tra le anteprime italiane attese, il docu-film Are Your Eyes  Nicely Open? di SJ van Breda, giovane film-maker canadese, il documentario Ultima Generazione di Riccardo Pittaluga e Contactless di Matteo Cianci.

Grazie alla collaborazione tra il festival e il Premio Lux promosso dal Parlamento Europeo, il Pigneto Film Festival offre al pubblico la possibilità di vedere opere già apprezzate all’estero, tra cui Alcarràs di Carla Simón, vincitrice dell’Orso d’oro a Berlino, Triangle of Sadness di RubenÖstlund, Palma d’Oro al 75° Festival di Cannes e Close, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria sempre a Cannes 75.

Anche quest’anno torna la sezione Green Zone, inaugurata nell’edizione2022, con dei titoli molto interessanti tra cui Io, Tevere – Le radici del mare, un film con Marco Spinelli e Roberto D’Amico, in cui l’obiettivo è la promozione di una cultura ambientalista, la riscoperta delle bellezze del fiume e la denuncia degli orrori che subisce. Da segnalare il cortometraggio drammatico Aria prima di Gaetano Mangia e Luca De Paolis, il cortometraggio vincitore del Premio Oscar 2022, An Irish Goodbay di  Tom Berkeley & Ross White e Tre volte alla settimana di Emanuele Vicorito vincitore di Alice nella città 2022.

Per scaricare il programma completo – http://www.pignetofilmfestival.com/wp-content/uploads/2023/06/MANIFESTO-FOGLIO-GIORNALE-PFF23-FINALE_minime.pdf

L’evento è promosso da Roma Culture. Informazioni e programmazione – www.cinemaaquila.it

  • ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Iscriviti alla nostra Newsletter

Film di oggi: 17/04/24

In programmazione

Prossimamente

Presto in sala